Tu sei qui

Organi di indirizzo politico-amministrativo

L'unico organo di indirizzo politico-amministrativo previsto nella scuola è il Consiglio d'Istituto.

 

Composizione

Il nostro Consiglio di Istituto è  ora composto  da 18 membri, anzichè da 19. I membri elettivi, infatti, non sono 18 ma 17,  ai quali si aggiunge il Dirigente scolastico. Ciò dipende dal fatto che  un rappresentante dei genitori  è decaduto ma non può essere sostituito, mancando disponibilità tra i non eletti della componente genitori. 

“… nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 4 rappresentanti dei genitori , 4 rappresentanti degli studenti, il dirigente scolastico; il consiglio d’Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.”

Membri del Consiglio di Istituto: 18, di cui 17 elettivi e 1 di diritto (dirigente scolastico)

Genitori

  • Barelli Alessandro
  • Martin Susanne
  • Valsecchi Sara Meria

Docenti

  • Aruanno Vito
  • Evolo Giuliana
  • Ferrara Salvo
  • Fumagalli Linda
  • Fusi Pietro
  • Galasso Silvia
  • Giambagli Caterina
  • Lanza Immacolata

Personale amministrativo, tecnico e ausiliario

  • Azzaro Osvaldo
  • Vespia Antonio

Studenti

  • Casiraghi Simone
  • Guerra Alex
  • Radu Raul
  • Torrente Mirco

Membri d'ufficio

  • De Battista Angelo

Principali compiti e funzioni

“Il consiglio … di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico.
Spetta al consiglio l’adozione del regolamento interno dell’istituto, l’acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione del circolo o dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali.
Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere deliberante sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l’autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole.
In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti.
Inoltre il consiglio di circolo o di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo dell’istituto, stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.”
 

Atto di proclamazione dei membri del Consiglio di Istituto:
Data di rimozione dalla visione pubblica:

Retribuzioni e CV per incarichi politici

La partecipazione al Consiglio d’Istituto è elettiva, ma priva di qualsiasi retribuzione.
Non è prevista la presentazione di alcun curriculum per essere eleggibili, né da parte della componente docenti, né per i genitori degli alunni che svolgono il compito di rappresentanza delle famiglie.

Sito realizzato da Pietro Fusi a partire da "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.